Tobo Design

TOBO DESIGN nasce nel 2012 dalle idee degli Architetti Cristian Toaldo e Michele Borsatto di creare qualcosa di innovativo, semplice ed elegante. Elementi di design creati su misura in base alle esigenze e alle situazioni, che si modificano e scompongono per integrarsi con i vari ambienti nei quali vengono posizionati. Un Design minimale e raffinato, pensato in ogni sua parte, che fa della trasformabilità e l’adattabilità il concept di ogni creazione.

ARCH. TOALDO CRISTIAN

Nato a Cittadella (PD) nel 1982. Laureato presso lo IUAV di Venezia nel 2005 in Scienza dell’Architettura e nel 2008 nel corso di laurea specialistica in Architettura per il paesaggio. Nel Luglio del 2010 consegue l’abilitazione professionale presso lo IUAV di Venezia.Dal 2008 comincia la collaborazione  con diversi studi professionali, partecipando a molti concorsi di architettura sia nazionali che internazionali. Attualmente svolge l’attività dI libero professionista orientandosi verso il settore del design industriale e dell’ interior designer.

DOTT. BORSATTO MICHELE

Nato a Bassano del Grappa (VI) nel 1979. Laureato presso lo IUAV di Venezia nel 2008 in Scienza dell’architettura, fin da subito si interessa al settore dell’ arredamento e del mobiliio. Partecipa alla realizzazione del San Clemente Resort di Venezia nel ruolo di “supervisor interior designer”. Nel 2012 partecipa ad un corso per l’organizzazione dell’architettura degli interni. Attualmente svolge l’attività dI collaboratore con diversi laboratori artigianali orientandosi verso il settore del design industriale e dell’ interior designer.

Progetti realizzati: 

Tobo Design - Dchair

Tobo Design - Zoo Handles

Diego Chilò

Nel campo del design ha collaborato e collabora con numerose aziende tra le quali Andromeda, Arcom, Arflex, Altek, Disegnoluce, Leucos, Light4, Mareco, Marino Cristal, Onoluce, Panzeri, Prandina, Sirrah, Venini. Nel 1985 inizia un percorso di studio e collaborazione con l'Architetto Fiorenzo Valbonesi. Dal 1996 al 2000, sviluppa una stretta collaborazione artistica con la ditta Andromeda di Venezia. Dal 1997 Inizia la collaborazione con l'Arch. Tobia Scarpa sia nel campo dell'architettura che in quello dell'industrial design. A partire dal 2003 sino al 2006, è incaricato della direzione artistica di Ono-Luce. Nel 2005 viene pubblicato il libro "DiegoChilò designer" edito da Idea srl Schio. E' segnalato nel 2006 dalla giuria del Premio Internazionale Dedalo Minosse alla committenza di architettura. Dal 2006 al 2008 collabora con la Facoltà di Industrial Design di Firenze. Dal 2006 ad oggi è membro del comitato scientifico della rivista Arte Acciaio Architettura. Nel 2007 riceve la segnalazione del progetto di una lampada all'Innovation and Design Award 2007 alla Fiera Livinluce Enermotive di Milano. Nel 2010 presenta la personale "Nel vetro c'è" a Milano per Venini, nel 2010 pubblica il libro "Nel vetro c'è" edito dalla casa editrice Compositori nella sezione "Ottagono Medium Size". Diversi progetti e profili sono pubblicati nelle più importanti riviste di settore. Nel 2012 inizia la collaborazione con la ditta Armando Peotta srl. Nel 2013 vince il Good Design Award Lighting del Chicago Athenaeum con Acqualuce per Leucos.

Stefano Soave

Nato nel 1987, Stefano Soave inizia i suoi primi studi come grafico pubblicitario, laureandosi poi nel 2009 in disegno industriale con il progetto NONO’; progetto che verrà successivamente prodotto dall’azienda Alma Design e premiato con il “design dello stupore” durante il Salone Internazionale del mobile 2010 e successivamente con il GOOD DESIGN AWARD indetto annualmente dal Chicago Athenaeum – Museum of Architecture and Design.
Dopo aver collaborato per due anni nello studio di Brand Design Formaindustria, nel 2010 fonda a Brescia STEFANO SOAVE DESIGNSTUDIO iniziando collaborazioni in diversi ambiti produttivi per diverse aziende; Abrella, Alma design, Antare Vision, Dinema, Lelit, Lonati, Offiseria, Raccagni, Teorema Rubinetterie,Viola1956.
Nel 2011 viene chiamato come giovane testimonial per rappresentare il talento italiano nella nuova campagna pubblicitaria per l’Alitalia affiancando nomi italiani del calibro di Riccardo Muti, Giuseppe Tornatore, Giovanni Soldini, Paolo Sorrentino, Anna tifù ed Eleonora abbagnato.
Stefano Soave attualmente vive e lavora a Brescia e si occupa di Product Design e Brand Design seguendo inoltre la direzione artistica del brand Shecall e Eaudemonia.

Ilaria Gibertini

Nata a Parma il 30 Gennaio 1970.
Si è diplomata all’Istituto d’arte di Parma e ha studiato comunicazione e design all’Università del Progetto di Reggio Emilia. Ha lavorato nello studio professionale della scuola a progetti per Barilla, Lagostina, Max Mara, Merci (periodico allegato ad Abitare), Comix.
Dal 1993 si dedica alla libera professione, alternando progetti di design a lavori di grafica.
Ha disegnato per Artista Visitatore, Coop, Gruppo Coin, Lavazza, Mandarina Duck, Nemo (Cassina), Outlook Zelco, Pantone Universe - Le vie del cotone, Rosenthal, United Pets.
Ha partecipato ad esposizioni e concorsi internazionali tra cui “La Fabbrica Estetica: l’ultima generazione del design italiano” (Parigi 1993), la “Biennale dei giovani artisti dell’Europa e del Mediterraneo” (Roma 1999) e “The New Italian Design” (Milano 2007).

 

 

Francesco Meneghello

Amo e ricerco quella forza invisibile chiamata empatia che nasce tra una o più persone e gli oggetti insieme ai quali vivono.
Design non è per me una scienza piuttosto un approccio alla vita e al progetto, un mestiere in bilico tra tanti altri, spesso contaminato e veicolato.
Credo ed applico un etica progettuale ben definita, anche se flessibile e in continua evoluzione. Ritengo l’anticonformismo il miglior punto di partenza per poter innovare. Tutto nasce e muore da un’emozione, che diventa fulcro di creazione e valore imprescindibile che lega forma e funzione.

 

Progetti:Euro 3 plast - Clivo